.
Annunci online

 
RiformistaRadicale 
Parlare di politica (e non solo) senza prendersi troppo sul serio
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Sondaggi elettorali
Deia quotidiano
Diario Vasco quotidiano
Elkarri-Piattaforma per il dialogo nei Paesi baschi
Le ragioni del socialismo
I liberali al parlamento europeo
PNV-Partito nazionalista basco
Esquerra republicana-Repubblicani nazionalisti catalani
Psoe-Partito socialista spagna
Izquierda unida-Spagna
Studi storici sulla Spagna
Rivista Limes
supramonte
Perseo
Aldo Torchiaro
Anelli di Fumo
Valerio Evangelisti
Raccoon
undine
Francesco Costa
Arabi liberali
gulisano
Capemaster
  cerca

Hostfiles.org

BlogGoverno 



I LIBRI

I Ragazzi del coro
    di Joseph Wambaugh
Storie di poliziotti buoni e cattivi a Los Angeles

Bravi Ragazzi
    di Richard Marinick
I "bravi ragazzi" di Boston raccontati da uno di loro in carcere

Black Flag
    di Valerio Evangelisti
La guerra civile americana di alcuni "particolari" irregolari sudisti


 

Diario | IL TELEDIPENDENTE | Sconfinando | Il disastro siciliano | Viva l'america |
 
Diario
68540visite.

23 novembre 2006

Più taxi, ma più cari: tutto stu buddello pi nenti.

Con gli ideologismi si fanno gravi danni, ma visto che siamo alle magliette con su scritto "I love Bersani" (pure in inglese lo scrivono) e che alla fine "Uolter" Veltroni ha chiuso un accordo per avere più taxi ma con tariffe più alte, allora io lancio il dirigismo moderato e chiedo l'abbassamento per decreto e concertazione delle tariffe delle "auto gialle".
Chi aderisce avrà una maglietta con su scritto "Io amo la mi@ fidanzat@ e il mangiare/bere bene"




permalink | inviato da il 23/11/2006 alle 18:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

14 settembre 2006

Un pensiero però l'ho avuto. La mia lunga notte bianca.....a Roma!

La notte bianca quest'anno a Roma è iniziata il giorno prima. E giù titoloni sui giornali e caos in città. L'anno prossimo per avere lo stesso clamore, questo evento rischia di durare una settimana...Forse è il caso che Veltroni diventi al più presto presidente del consiglio.

Ps: Però la gratuità degli spettacoli è sempre apprezzabile.




permalink | inviato da il 14/9/2006 alle 19:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

14 settembre 2006

Sono tornato dalle ferie. Da tanto tempo. Ma non scrivo, non ho voglia. Troppi grilli per la testa




permalink | inviato da il 14/9/2006 alle 19:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

4 agosto 2006

In ferie, pensando alla conquista del ceto medio e alle liberalizzazioni

Vado in ferie. Con quattro pensieri.
Il primo.
Per venti anni ci hanno rotto i coglioni con la conquista del centro e del ceto medio, e poi fanno il decreto bersani con quelle modalità. 
Per la Cdl è gioco facile. Da un lato, la sinistra: con il lavoro dipendente (e i sindacati), la grande impresa, le banche, le assicurazioni, le coop, i professori universitari (la ricerca) e gli studenti. Insomma, secondo la propaganda destrorsa, i grandi fruitori dei regali assistenziali dello stato.   
Dall'altro i commercianti, i libero professionisti, gli artigiani, gli agricoltori, la piccola e media impresa. Per la stessa propaganda il motore economico del Paese.
Per la sinistra "unionista": i primi virtuosi, onesti e che pagano le tasse, gli altri dei cloni di Berlusconi, razzisti e disonesti. Siamo o non siamo un paese di sognatori... e di cazzari. 
Il secondo.
Per tanta sinistra, il merito è diventato un valore assoluto. E la meritocrazia la nuova socialdemocrazia. Sará.
Il terzo.
Per tanta sinistra, la cosa più radicale che si può fare è gridare e indignarsi contro l'indulto e i ladri. Leggittimo, contraddittorio e spiazzante.
Il quarto. 
E se il governo avesse cominciato in modo differente. Come primo provvedimento apriva un tavolo per discutere sulla riduzione del costo degli affitti delle case, soprattutto per i giovani. Poi discuteva con l'immenso mondo delle partite Ive sul come costruire un rapporto costruttivo con lo Stato (tasse, garanzie sociali, previdenza publbica e privata).
Infine, come ha fatto Zapatero qui in Spagna, cominciava un confronto con le parti sociali per limitare la precarizzazione del lavoro.
Invece no.
Il bello è che la Confindustria fra un poco mollerà il governo. E i giovani avvocati che conosco e che non sono filgi di papá sono decisamente contro il decreto Bersani. Loro non credono al "merito" e alla declinazione italiana del "sogno americano".
Buone ferie a tutti. 




permalink | inviato da il 4/8/2006 alle 11:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

25 luglio 2006

Sentenza calcio. Le previsioni: Juve in serie B con -15 punti

Le previsioni:
Juve in serie B                   con    -15 punti
Milan in serie A                  con    - 10 punti (-15)
Fiorentina in serie A         con    - 20 punti
Lazio in serie A                  con    - 15 punti

Ipotesi B
Fiorentina e Lazio in serie B senza penalizzazioni
Milan in A con -15 punti
Juve in B con -15

Che giustizia sia fatta e che cominci il campionato, senza ulteriori ricorsi.




permalink | inviato da il 25/7/2006 alle 12:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

19 luglio 2006

In Italia esistono solo i consumatori ?

Via le classi, via i lavoratori dipendenti, i lavoratori autonomi, la classe media, gli imprenditori, i professionisti, i precari, i cococo, i disoccupati, i pensionati, i ricchi e i poveri, i proletari e i capitalisti, gli immigrati e gli emigrati (mio padre ha ancora mezza famiglia in giro per il mondo), gli artigiani e i bottegai, equosolidali o no. È sparito il territorio: la città, il quartiere, il paese, la provincia, il nord e il sud, le isole.

Sono rimasti solo i consumatori. Bell’affare.

Però le ortodossie non spariscono mai, ora abbiamo i rivoluzionari liberalizzatori: Giavazziani, Ichiniani, Capezzoniani, con in allegato pure i rifondaroli.

Questo blog si riscopre socialdemocratico, pragmatico, riformista. Senza passioni rivoluzionarie, ma con la voglia di avere semplicemente più taxi (privati), più autobus e più tram (pubblici) e più linee di metro, a prezzi più bassi.




permalink | inviato da il 19/7/2006 alle 12:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

15 luglio 2006

Magdi Allam, Israele, il Libano, il terrorismo: alla guerra, alla guerra

Magdi Allam è quello che sosteneva che dietro le stragi di Madrid c'era l'Eta. Che lui sapeva di legami tra Al Quaeda e l'Eta. Parlava in Tv di un misterioso incontro a Bagdad tra baschi di una ong e non so chi! Ma chi gli riferiva tutte queste notizie? E ha mai detto: "scusate mi sono sbagliato"? Mai. Tanti giornalisti hanno strane relazioni. E noi ad abboccare. In Italia nessuno paga per i propri errori, a parte i poveri stronzi.
Magdi Allam è da tempo parte in causa nella lotta al terrorismo internazionale, non riesce e non vuole essere obiettivo.
In quanto alla crisi in corso.Rimando a quanto scritto da un altro blogger, Supramonte: http://www.bloggers.it/supramonte/.
Ma aggiungo. Immaginate se un gruppo di terroristi altoatesini facesse un attentato a Belluno. Noi che facciamo bombardiamo Vienna. Le chiacchiere stanno a zero. Si va verso la guerra contro Iran e Siria, con campo di battiglia il Libano.
E lasciamo perdere l'antisemitismo.




permalink | inviato da il 15/7/2006 alle 15:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa

10 luglio 2006

Napolitano con la coppa in mano

Prima Pertini, poi Napolitano. L'Italia moderna e democratica ( le prime due le abbiamo vinte nel 34 e nel 38) vince la coppa del mondo solo con presidenti della repubblica socialisti e post-comunisti.
Che vorrà dire ?




permalink | inviato da il 10/7/2006 alle 13:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

3 luglio 2006

A proposito di Bersani e liberalizzazioni: ma le associazioni dei consumatori chi rappresentano ?

A prescindere dal fatto che il decreto approvato sia buono o cattivo, perchè Bersani preferisce concertare con le associazioni dei consumatori, piuttosto che con i sindacati delle categorie colpite dal provvedimento del Governo ?  
Ma i consumatori organizzati chi sono? Chi rappresentano?
Hanno iscritti, soci, sostenitori. E' un'attività su base volontaria o professionale. Hanno finanziamenti pubblici, oppure privati.
Hanno sedi, funzionari.... Tante volte mi sono posto queste domande, ma non riesco a trovare una risposta. Sono curioso ?




permalink | inviato da il 3/7/2006 alle 13:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

27 giugno 2006

Pessotto come Pinelli ?

Che brutta notizia. Che strana estate per il calcio italiano, per la Juventus, che strano anno per la famiglia Agnelli.
Pessotto, una brava persona che precipita da una finestra?




permalink | inviato da il 27/6/2006 alle 14:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre